profumatori ambiente fai da te
Casa

Profumatori ambiente fai da te; i diffusori a bastoncini

Da diversi anni il biologico e i prodotti home made stanno conquistando sempre più italiani che, stanchi delle solite porcherie chimiche presenti sul mercato decidono di realizzare qualcosa di naturale e unico, come i profumi fai da te.

Non per niente basta guardarsi intorno per scoprire diversi siti web e blog dedicati all’autoproduzione per la cosmesi e la cura della casa: in questo articolo, però, ti voglio parlare nello specifico dei profumatori ambiente fai da te.

Hai presente quelle piccole boccette dove un liquido profumato irrora dei bastoncini di legno per spargere un gradevole aroma in tutta la stanza?

Ti stupirà sapere quanto sia facile realizzarne uno tutto tuo in pochi minuti!

Non solo potrai avere un deodorante fatto in casa con le tue essenze profumate preferite, ma potrai anche dormire sonni tranquilli perché saprai di non aver utilizzato delle pericolose sostanze artificiali che, in alcuni casi, potrebbero addirittura irritare il naso!

Non importa se non hai nessuna esperienza con i diffusori ambiente fai da te: si tratta veramente un processo molto semplice da seguire e che ti permette di sperimentare con più fragranze e composizioni finché non troverai quella perfetta. E, perché no, potrai anche scambiare le ricette più riuscite dei tuoi profumatori ambiente fatti in casa con amici e parenti!

Come realizzare i profumatori ambiente fai da te con i bastoncini

Ci tengo a specificare che in questo caso non stiamo parlando di profumatori ambiente fai da te in spray o in gelatina: anche se le preparazioni molto spesso si somigliano, non è detto che il risultato a livello di gradevolezza sia lo stesso.

Il vantaggio dei bastoncini è che, anche dovessi esagerare un po’ con le dosi, la propagazione capillarità aiuta a stemperare l’odore e a diffonderlo in tutta la stanza e non solo in un punto.

Per realizzare i tuoi primi profumatori ambiente fatti in casa oltre ai legnetti (puoi utilizzare anche degli spiedini, tagliano le estremità appuntite) avrai bisogno di due cose: una base e gli oli essenziali.

La base: alcool o bicarbonato?

Devi sapere che la base è molto importante in tutte le miscele destinate a divenire essenze profumate (un concetto molto importante se vorrai poi realizzare anche dei profumi fai da te!): questa può essere composta utilizzando due sostanze, ovvero l’alcool e il bicarbonato.

La base alcolica è più indicata se desideri una fragranza più forte e persistente, ed è sicuramente più facile da dosare e veloce da utilizzare. Non dovrai fare altro che mettere 10 ml di liquido (va bene anche un po’ di vodka) in una piccola boccettina da profumo o in un vasetto per alimenti con un mezzo litro d’acqua e 10 gocce di olio essenziale.

Hai bisogno di diffusori ambiente fai da te più delicati? Nessun problema: ti basterà unire un cucchiaio di bicarbonato a mezzo litro d’acqua tiepida e aggiungere 12 gocce di olio essenziale.

Gli oli essenziali, componente principale dei profumatori ambiente fai da te

Sicuramente avrai già sentito parlare degli oli essenziali: sono sostanze che vengono estratte da piante e frutti per cercare di catturarne l’essenza. Puoi trovare in commercio degli ottimi prodotti biologici (online o alle fiere dei prodotti della terra) e, con un po’ di impegno, potresti addirittura ottenerlo autonomamente: per esempio, quello più facile realizzare è alla lavanda.

Gli oli di questo tipo rappresentano il corpo dei profumatori ambiente fai da te, e dovrai scegliere attentamente quale utilizzare per realizzare la fragranza che desideri.

Scegliere la fragranza giusta per ogni locale

Per capire quale olio essenziale vuoi utilizzare dovrai basarti prima di tutto sui tuoi gusti personali, ma se desideri un profumo che si adatti alle funzioni di ogni stanza potrai seguire i nostri suggerimenti.

Cucina: lavanda, rosmarino e menta sono perfetti per dei profumatori ambiente fai da te che coprano gli odori del cibo cucinato senza essere troppo invadenti.

Soggiorno: geranio per un tocco più acceso, patchouli se ami le atmosfere esotiche e bergamotto per regalare una sensazione di pulito ai tuoi ospiti.

Camera da letto: per agevolare la rilassatezza meglio affidarsi a delle fragranze delicate, realizzando i tuoi diffusori ambiente fai da te con salvia, lavanda oppure mughetto.

Toilette: la stanza da bagno è un luogo dove regnano i profumi del bagno schiuma, del sapone e dello shampoo. Per questo motivo puoi scegliere qualcosa di più potente come l’aroma di pino, oppure frizzante come il mandarino.

Corridoio: essendo un ambiente di passaggio puoi utilizzare un profumo tenue ma dolce, per esempio lo ylang ylang.

Un ultimo consiglio: non ti scordare di arieggiare la stanza di tanto in tanto per favorire il ricambio d’aria e capovolgi i bastoncini per esporre sempre l’estremità più irrorata.

Ora che sai come fare, corri subito a realizzare i profumatori ambiente fai da te dei tuoi sogni!

Condividi con noi!

Articoli simili