come organizzare una lavanderia in casa
Casa

Come organizzare una lavanderia in casa

La lavanderia è il regno delle casalinghe: saper organizzare al meglio lo spazio – anche quando è limitato – è indispensabile per trovare subito tutto quello che ci serve per lavare o stirare.

Uno spazio lavanderia deve disporre di alcuni elementi essenziali (come per esempio la lavatrice, l’asciugatrice ed eventualmente una zona stiro), oltre a possedere un certo arredamento che renda la stanza particolarmente accogliente.

Come si può organizzare una lavanderia in casa? Questa è la domanda che molte donne si pongono nel momento in cui acquistano una casa e si trovano ad avere una stanza in più da dedicare proprio alla lavanderia. Per mettere ordine in questo piccolo angolo basta seguire alcuni consigli e delle semplici regole.

Lavanderia in casa: come organizzarla

Il primo trucco per organizzare una lavanderia in casa sfruttando uno spazio minimo – come si legge su Citizen Post – è scegliere il giusto mobilio da abbinare agli elettrodomestici presenti nella stanza.

Per esempio, sopra la lavatrice si possono spesso posizionare un paio di mensole pratiche e comode dove riporre gli oggetti che si utilizzano con maggiore frequenza: il detersivo o l’ammorbidente.

In alternativa, a fianco della lavatrice si può riporre un mobile stretto e alto organizzato in scaffali dove inserire le bacinelle o eventuali altri detersivi che si usano con meno frequenza.

Nella mensola più alta, invece, è importante tenere una certa scorta di detersivi, per non trovarsi mai a secco nel momento in cui bisogna fare il bucato.

Lo spazio immediatamente sopra la lavatrice può diventare un ottimo piano di lavoro nel momento in cui occorre poggiare la bacinella o piegare dei vestiti puliti.

Meglio tenere questo spazio libero per eventuali necessità dell’ultimo minuto.

Sotto la lavatrice, invece, si può ricavare un cassetto posizionando la lavatrice stessa su un supporto in metallo: in questo modo ci sarà lo spazio per collocare altri detersivi o per riporre oggetti che potrebbero tornare utili.

Se oltre alla lavatrice avete modo di collocare anche un’asciugatrice, la vostra lavanderia in casa diventerà assolutamente professionale.

Nel caso in cui lo spazio sia limitato è possibile collocare i due elettrodomestici uno sopra all’altro, altrimenti è bene tenere separate lavatrice e asciugatrice.

Questa seconda opzione, permette di sfruttare anche lo spazio che intercorre tra i due elettrodomestici, collocando un mobile molto stretto (magari a rotelle) tra di esse che possa contenere detersivi o altri utensili utili per una lavanderia.

In base allo spazio che rimane nella stanza adibita a lavanderia in casa, potrete decidere di collocare una o più ceste per raccogliere i panni sporchi ed eventuali supporti dove stendere il bucato pulito e profumato (soprattutto se non avete modo di acquistare un’asciugatrice).

In caso di spazio eccedente è possibile introdurre nella vostra lavanderia casalinga anche una zona stiro: basterà acquistare un’asse da stiro e il ferro. In mancanza di spazio, però, potrete optare per un’asse da stiro richiudibile da riporre nel mobile quando non la state utilizzando. In questo modo, mentre lavate il bucato potrete dedicarvi alla stiratura dei panni puliti.

Lavanderia in casa: i consigli per tenere in ordine

Importantissimo ricordare che una stanza adibita a lavanderia in casa va tenuta pulita il più possibile non soltanto dedicandosi a tutte le superfici e i pavimenti, ma anche agli elettrodomestici.

Per evitare che i panni escano dal lavaggio con un odore sgradevole, è utile pulire frequentemente i filtri delle lavatrici e delle asciugatrici, cercando di evitare il formarsi di muffa. Così facendo, i vostri elettrodomestici avranno vita più lunga.

Un’altra considerazione utile riguarda la cesta dei panni sporchi: onde evitare cattivi odori è bene non lasciare troppi vestiti al suo interno e procedere con il lavaggio frequente e quotidiano dei panni sporchi.

Condividi con noi!

Articoli simili